Category Archives: Salviamo le parole

rubrica curata da Claire Gentile. Dagli studi di Tullio De Mauro sappiamo che coloro che parlano l’italiano come lingua prevalente o esclusiva, usano circa 6.500 parole, termini essenziali all’interazione e soddisfazione delle esigenze comunicative della vita di tutti i giorni. È quello che si chiama vocabolario di base. 47.000, sempre secondo De Mauro, sarebbero invece i vocaboli appartenenti al lessico comune, ossia noti a chi ha una istruzione medio-alta a prescindere dalla specificità della professione o dagli interessi personali. Ma si sa anche che le parole sono molte, ma molte di più. E stiamo parlando della sola lingua italiana! Epperò, ciò che si è andato osservando da diversi anni a questa parte è una vera e propria involuzione del linguaggio. Il lessico si va impoverendo, le parole utilizzate sono sempre meno. La ricchezza lessicale è legata alla capacità definitoria della mente; proprietà di linguaggio significa anche proprietà del concetto contenuto nella parola; perdita delle parole vuol dire perdita della capacità espressiva e, nel contempo, progressiva perdita delle idee e della capacità di metterle in connessione. Un lessico ricco e che si arricchisce accresce il potere della mente di legare tra loro concetti, vale a dire di pensare. Ma a cosa serve saper pensare, oggi, nell’Era della Massificazione, dei consumi, del preconfezionato, del prêt-à-penser? A chi servono soggetti liberi e capaci di formulare concetti nuovi, di concepire riflessioni indipendenti e di non ripetere frasi fatte e formule stereotipe? A pochi, a pochissimi. C’è un nesso tra parole e pensiero? E tra pensiero indipendente e fuga dalla massificazione, dalla perdita della propria individualità e specificità? Si. Salviamo le parole, salviamo le nostre menti. E delle parole impariamo la potenza evocativa, la precisione definitoria chirurgica, l’impatto deflagrante. Con le parole viaggiamo e creiamo mondi interi.
Ecco, questo ci piace fare. E abbiamo deciso di provarci qui.

Intervista con Carl Gustav Jung

by Antonello Zappatore Palladino on 2 Novembre 2019, no comments

Questo documento video è eccezionale. Sono estratti di interviste del professore Richard I. Evans dell’Università di Houston all’Istituto Federale di Zurigo, tra il 5 e l’8 Agosto del 1957. Jung parla di alcuni concetti fondamentali delle sue teorie: degli Archetipi, dell’Anima e dell’Animus; la Persona, il Sé; della teoria dei Tipi Psicologici, raccontando molte storie della […]

Come distinguere un desiderio indotto da un desiderio tuo? Marina Valcarenghi

by Antonello Zappatore Palladino on 25 Ottobre 2019, no comments

(Tratto e trascritto dall’intervista radio, che puoi riascoltare qui ) Come si fa a distinguere fra un desiderio indotto ed un desiderio tuo? “Adesso si fa molta fatica, perché le persone sono state disabituate, nel tempo, a interrogarsi sul loro desiderio. Non si educa più un bambino a interrogarsi: cosa ti piacerebbe fare? Cosa ti piacerebbe […]

PICCOLA STORIA STRANA DELL’ALFABETO – CAP.19 – La lettera Z

by Antonello Zappatore Palladino on 6 Aprile 2018, no comments

La lettera Z In questo caso partiamo dalla fine, chiaramente. Ultima lettera, e proprio per questo, mezza àncora di salvataggio per tutti quelli che agli esami e alle interrogazioni “meglio aspettare”, sempre ultimi ad essere chiamati agli innumerevoli appelli in ordine alfabetico che capitano durante la vita; e allo stesso tempo mezzo incubo per quelli […]

PICCOLA STORIA STRANA DELL’ALFABETO – LA LETTERA U

by Antonello Zappatore Palladino on 2 Novembre 2017, no comments

PICCOLA STORIA STRANA DELL’ALFABETO – CAP.13 LA LETTERA U Raccontando dell’origine della maggiorparte delle lettere, le storie sono state spesso finora molto misteriose, antichissime, sempre un po’ fumose, quasi a suggerirne una loro nascita mistica, sovrannaturale. La lettera U, invece, è la prima la cui storia mi è apparsa legata in maniera chiara e precisa […]

Malefica e la rabbia femminile

by Claire Gentile on 22 Ottobre 2015, no comments

Ecco qui il libro di Maura Gancitano, Malefica, trasformare la rabbia femminile Arte di Essere edizioni. . Ho visto il film omonimo – penso – quello con Angelina Jolie dotata di corna e zigomi sporgenti. Il film mi era piaciuto così così: mi era sembrato troppo buonista così come mi era sembrata esserci stata un’eccessiva manipolazione e […]

Anche se ci sono i saldi non diamoci per scontati

by Claire Gentile on 14 Luglio 2015, 3 comments

Estate, tempo di saldi, di sconti e di buoni affari. Sarà che da un po’ di tempo guardo poco la televisione ed ho saltato gli immancabili servizi estivi del telegiornale sul bere tanto quando fa caldo e sullo stare attenti alle truffe durante i saldi. Però, qualche riflessione su sconti e prezzi in questo momento,  come si […]

La verità vi prego

by Claire Gentile on 1 Marzo 2015, no comments

W.H. Auden: “La verità, vi prego, sull’amore…” Quando viene, verrà senza avvisare, proprio mentre mi sto grattando il naso? Busserà la mattina alla mia porta, o là sull’autobus mi pesterà un piede? Arriverà come il cambiamento improvviso del tempo? Sarà cortese o spiccio il suo saluto? Darà una svolta a tutta la mia vita? Ditemi […]

L’entusiastica potenza della parola prorompente

by Claire Gentile on 26 Giugno 2014, no comments

L’entusiasta è etimologicamente chi ha il dio dentro di sé (greco év – theòs ), l’invasato, il posseduto mentre nell’accezione italiana corrente è colui che si lascia prendere da intensa gioia, eccitamento, passione. Ma quando penso alla composizione più o meno poetica, diciamo al risultato che si ottiene assecondando l’irrefrenabile impulso di dare voce a […]

Femmina, femminile e visibilità

by Claire Gentile on 4 Maggio 2014, no comments

Un estratto dell’intervista alla scrittrice Maura Chiulli, autrice del libro – Dieci Giorni – Edizioni Hacca. L’intervista integrale la trovi qui: Il Lupo e Contadino – Vol.24 – Intervista con Maura Chiulli (…A me sembra che ci sia in Italia, soprattutto, una differenza fra i diritti dei gay e delle lesbiche. Mi spiego meglio: la nostra […]

La vergogna e il pudore

by Claire Gentile on 11 Aprile 2014, no comments

La vergogna ed il pudore. Potrebbe essere il titolo di uno sceneggiato televisivo ambientato negli anni trenta con Gabriel Garko. E poi, non è un titolo tautologico? Che razza di incompetenti questi sceneggiatori! Se si consulta un dizionario dei sinonimi e dei contrari, infatti, le due parole sono indicate l’una come sinonimo dell’altra. Eppure, sono lemmi […]