Category Archives: Il Disco Raccontato

Strane recensioni di dischi per il risveglio. Pensiamo che per descrivere una cosa come la musica di un disco che ci colpisce, le recensioni “classiche” siano troppo fredde. L’ascolto crea a sua volta, e razionalizzare le recensioni è spesso una forzatura che non rende giustizia. E’ per questo che proviamo in questa rubrica di raccontare i dischi, costruendoci delle storie attorno: organizzando organicamente in una storia frammenti di frasi di canzoni, stati d’animo stimolati e immaginazioni create spontaneamente dall’ascolto attento di un disco.

“Si racconta…” | 2 | La radio nello zaino

by Antonello Zappatore Palladino on 4 Dicembre 2019, no comments

Rubrica di racconti da dietro le quinte di Radio Lupo e Contadino La nostra radio, la radio del Lupo e Contadino sta in uno zainetto. È uno zaino blu che sarebbe dovuto servire a mettere gli indumenti per il calcetto, solo che poi, alla fine, nello scompartimento delle scarpette ci è finito il mixer; nel […]

Com’era Marta di “Lugano addio” di Ivan Graziani?

by Antonello Zappatore Palladino on 25 Aprile 2019, no comments

Scarpe da tennis bianche e blu / seni pesanti e labbra rosse / giacca a vento  / capelli fermi come il lago Questi i frammenti di descrizione che Ivan Graziani faceva di Marta, nella sua bellissima e nostalgica canzone: “Lugano addio”. Io ho provato a chiudere gli occhi e “ricostruire” Marta con l’immaginazione. Devo dire […]

Il Manuale Musicale dei Sensi | Due | Guardare

by Antonello Zappatore Palladino on 25 Aprile 2019, no comments

Com’è che si impara a guardare le cose? Soprattutto, si può imparare? Non lo so. So però che si può disimparare. E che è forse paradossalmente l’unica cosa da fare. Guardare è il senso che più di altri costruisce quello che vede solo attraverso il suo passato. Analizza, compara, prende in questo modo tutte le […]

Il Disco raccontato – Riley Walker – Deafman Glance

by Antonello Zappatore Palladino on 4 Giugno 2018, no comments

Ho ascoltato oggi un disco bellissimo. Leggevo un commento in rete ad una recensione dell’album dove c’era scritto più o meno: “un artista che non è figlio del proprio tempo”; l’autore del commento lo scriveva netto, tono tagliente, negativo. I nanetti di Biancaneve. Perché tutto il set dei nani e Biancaneve stessa, rimangono le statuette […]

Discoracconto. QÂF o del Monte Analogo – Girolamo De Simone

by Antonello Zappatore Palladino on 7 Maggio 2017, no comments

QÂF Indizi. C’è sempre una certa gravità nella salita. Il monte, la cima dell’orizzonte. Grave è ogni ricerca di qualcosa che non può essere cercato: Le sconfitte. La bellezza. Il dubbio. Dov’è il leggendario Monte Analogo? Disperdersi. La Musica è disperdersi. È salite impossibili; per come necessarie. La cima dell’Orizzonte. Claustrofobie. Solitudini nelle moltitudini. Indizi. L’ingresso del […]

Laurie Anderson: l’amore, la morte e il cuore di un cane

by Claire Gentile on 9 Aprile 2017, no comments

Ci sono tanti modi di raccontare. Laurie Anderson nota performer, musicista e regista si definisce ‘narratrice soprattutto’ e alla sua maniera racconta della morte, della relazione che la morte ha con l’amore, del linguaggio e dei suoi limiti. È quindi proprio con lo spirito di chi è pronto ad accogliere una narrazione che bisogna accostarsi […]

La musica nel buio diventa sottile.

by Antonello Zappatore Palladino on 19 Marzo 2017, no comments

Signori della corte mettete a verbale: vorrei godere del diritto al silenzio. Mi avvalgo della facoltà di non ascoltare. Desidero essere lasciato in pace e non più aggredito da questa continua ed indiscriminata diffusione di musica. Cesare Picco – Musica nel buio Durante l’ultima puntata abbiamo intervistato CESARE PICCO, partendo dal suo prezioso libro-esperienza: MUSICA […]

Charles Mingus – Myself when I am real

by Antonello Zappatore Palladino on 3 Marzo 2017, no comments

Charlie Mingus si autodefiniva un cane pazzo e arrabbiato. Basti ascoltare come suonava il suo contrabbasso. Basti leggere alcuni episodi folli della sua vita raccontati nella sua autobiografia. Nel 1963 incide questo stranissimo, molto poco conosciuto e affascinante disco. Stranissimo perchè è un piano solo. Per lui che suonava, con le sue dita enormi e […]

Disco Sottomarino_2_Just before music – Lonnie Holley

by Antonello Zappatore Palladino on 15 Gennaio 2017, no comments

Lonnie Holley nasce nel 1950, settimo di ventisette figli, nella durezza di un’infanzia che lo costringe ad essere adulto prima del tempo. Il blues, Lonnie. Anni dopo, una sera, nella sua vecchia casa scoppia un incendio, che si porta via due dei suoi nipotini. La disperazione e la povertà da non potere neanche la dignità di due lapidi […]