fbpx

4. Il Manuale Musicale dei Sensi – Ascoltare

by Antonello Zappatore Palladino on 23 Maggio 2019, no comments

L’ascolto delle cose è semplice.
Così sembra e così è.
Ascoltare pare un obbligo; le orecchie non le puoi chiudere. Sei in collegamento costante ventiquattro ore su ventiquattro, anche quando dormi. Tutti gli altri sensi li puoi filtrare meglio; puoi decidere in maniera facile questo sì, questo no. Forse perché le orecchie sono un canale senza castità, da subito, appena diventi un microscopico embrione sei immerso in questa caterva di suoni, di rumori, di voci. Devi ascoltare fin da subito come è fatto il mondo.
È una cosa fortissima, questa.
Gli sciamani dicono: <<Lasciale stare, le voci ti fregano!>>
E la musica.
Oggi sembra la cosa più facile del mondo: accendi il computer, fai un clic e hai tonnellate di note, lì, gratis, sparate nelle orecchie.
Eppure forse siamo vicini alle parole dello sciamano.
Stai attento! Giudica!
Sentire è meglio di ascoltare. Andrebbero messi sempre insieme questi due verbi: sentire e ascoltare.
Sentire e ascoltare.
Sentire e ascoltare.
(Zap)

Il Manuale Musicale dei Sensi – Vol.4
“Ascoltare”.

Tutta la serie di Wolf-Box del Manuale Musicale dei Sensi, la trovi QUI.