Category Archives: La Cometa

Rubrica curata da Toni Mannaro Ragusa. “Per inseguire una cometa, ecco perché muore un poeta”. Con questa frase si chiude la canzone “Il poeta” che Marina Arcangeli cantò a Sanremo 89. La voce di Marina è quella che accompagna Rino Gaetano nella canzone “Sei Ottavi”; per questo ogni volta che la riascolto, non posso fare a meno di pensare che “Il poeta” sia stata dedicata a Rino.In questa rubrica, a seconda dell’ispirazione, troverete i lavori, di poeti e poetesse, del passato o del presente, più o meno conosciuti, oppure… oppure……oppure pensieri personali, messi per iscritto sotto forma di racconti o concimati da rime. D’altra parte quando passa una cometa, non sai mai se ti passerà vicino, ti prenderà in pieno oppure se alzerai lo sguardo troppo tardi; come quando passa una stella cadente ed i tuoi amici urlano:”OOOh! OOOh! Cazzo! OOOh!” e in quel momento, non solo, sembra vera l’ipotesi che i tuoi amici discendono dalle scimmie, ma anche che tu guardi spesso dalla parte sbagliata.

Il poeta e le leggi delle stelle

by Claire Gentile on 16 aprile 2017, 3 comments

“We are all lying in the gutter, but some of us are looking at the stars.” “Giaciamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano alle stelle.” Oscar Wilde Si dice che l’essere umano si senta piccolo quando guarda sopra di sè, quando paragona la sua esistenza all’intero firmamento, al cielo infinito e alle innumerevoli […]

Poesie – Leonard Cohen

by Antonello Zappatore Palladino on 23 novembre 2016, no comments

Titoli Ho ricevuto il titolo di Poeta e forse lo sono stato per un po’ Anche il titolo di Cantante mi è stato gentilmente attribuito anche se§a stento ero capace di intonare un motivo Per molti anni sono stato considerato un Monaco Mi rasavo il cranio e indossavo lunghe vesti e mi svegliavo prestissimo odiavo […]

Attenti al contadino

by Antonello Zappatore Palladino on 4 maggio 2015, no comments

Erano le undici e squillava la mezzanotte ero seduto su una panchina di legno disegnata sul muro leggevo un giornale senza pagine ad un tratto si avvicinava un cadavere vivente non ebbi paura e scappai mi arrampicai giù in discesa in un albero di mele senza rami e subito le ciliegie incominciai a mangiare ad […]

Acque dotte e blah blah blah

by Toni Mannaro Ragusa on 27 marzo 2015, no comments

A un fiume di parole preferisco un mare di musica o potendo scegliere acque nelle quali naufragare un oceano di silenzio dove anche le onde chiedono scusa se dopo ciaf fanno pure fruscch. E invece qua parlano straparlano straripano gli argini riparlano e blah blah non sia mai che resti un secondo privo di vocalizzo […]

Generazioni – Madrigali per surfisti estatici – Roberto Mercadini

by Antonello Zappatore Palladino on 23 marzo 2015, no comments

Poesia tratta dal libro: Madrigali per surfisti estatici di Roberto Mercadini, che trovi qui. Se vuoi riascoltare invece la rocambolesca (dal punto di vista tecnico) intervista che abbiamo fatto a Mercadini, clicca invece qui. Nei primi minuti del podcast, l’audio non sarà chiarissimo, ma in poco tempo tutto si sistema.